La Locazione turistica è una tra le formule di affitto più utilizzate, questo perché la sua scelta porta molti vantaggi ai futuri locatari.

Locazione turistica è un termine che viene utilizzato per identificare tutti gli alloggi locati per finalità turistiche. Viene anche chiamata Locazione breve, ed è una delle scelte migliori per affittare il proprio immobile.
La normativa in materia è scarsa e non molto chiara, ma abbiamo alcuni riferimenti normativi recenti che possono aiutarci. La definizione di locazione breve ci viene data dall’Articolo 4 comma 1 del DL 50/2017 che dice:

“…si intendono per locazioni brevi i contratti di locazione di immobili ad uso abitativo di durata non superiore a 30 giorni, ivi inclusi quelli che prevedono la prestazione dei servizi di fornitura di biancheria e di pulizia dei locali, stipulati da persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa, direttamente o tramite soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, anche attraverso la gestione di portali online.”

Con questa definizione si intende che i soggetti del contratto di affitto, conduttore e locatore, devono essere persone fisiche. Gli immobili devono essere ad esclusivo uso abitativo e che la durata di permanenza dei conduttori non deve essere superiore ai 30 giorni.

La locazione breve può essere organizzata e curata direttamente dal proprietario dell’immobile. Oppure è possibile avvalersi di soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare, come ad esempio le agenzie immobiliari.

Quali sono i vantaggi della locazione turistica?

I vantaggi di questo tipo di locazione sono numerosi, vediamone alcuni.

  1. L’immobile è praticamente sempre disponibile
    I contratti a canone libero o concordato prevedono l’impossibilità per il locatore di riacquistare la disponibilità dell’immobile prima della scadenza del contratto. Pertanto prima di stipulare un contratto di questo tipo bisogna essere sicuri che non ne avremo necessità in tempi brevi. Con la locazione turistica i contratti non superano i 30 giorni e pertanto la disponibilità dell’immobile viene riacquistata in brevissimo tempo.
  2. Non c’è il rischio dell’inquilino moroso
    Negli affitti turistici gli ospiti pagano il loro soggiorno prima della prenotazione o, al più tardi, il giorno stesso in cui entrano nell’immobile, pertanto non vi sono rischi di mancati pagamenti.
  3. La manutenzione dell’appartamento è costante
    Gli appartamenti ad uso turistico devono avere elevati standard di qualità, vengono quindi costantemente verificati e puliti e vengono effettuate con frequenza piccole manutenzioni ordinarie che evitano l’insorgenza di grossi danni.
  4. Aumenta il valore dell’immobile in caso di vendita
    Vendere un immobile già presente sul mercato delle locazioni turistiche ne aumenterà il suo valore, poiché l’appartamento si presenterà al massimo del suo splendore ai potenziali acquirenti, e inoltre si potrà dimostrare l’effettiva rendita dell’immobile.
  5. Possibilità di cambiare idea in qualsiasi momento
    Se doveste accorgervi che la locazione turistica non fa per voi non dovete far altro che smettere di ricevere prenotazioni e potrete tornare ad un tipo di locazione più tradizionale.

Esistono degli svantaggi nel suo utilizzo?

Gli svantaggi nell’utilizzare la locazione breve sono pochi ma presenti. Prima di scegliere questo tipo di affitto bisogna conoscerli molto bene.

  • Il rendimento non è costante nel tempo
    Mediamente la rendita annuale degli appartamenti affittati per periodi brevi è superiore a quella degli appartamenti locati in maniera tradizionale. Vi sono però delle forti oscillazioni fra alta e bassa stagione.
    In alta stagione la rendita mensile sarà molto più alta, mentre nella bassa stagione potrebbero capitare anche mesi in cui la rendita sarà molto bassa se non addirittura vicina allo zero. Per questo motivo bisogna stare molto attenti ai prezzi a cui viene proposto l’appartamento per massimizzarne il profitto nei momenti migliori dell’anno.
  • Il costo delle utenze è a carico del proprietario
    A differenza della locazione tradizionale, in questo caso è il proprietario a pagare le utenze. É importante, quindi, che gli impianti siano efficienti e dovremo considerare questo costo quando andremo a stabilire i prezzi pernotti dell’appartamento.
  • La locazione turistica non è semplice
    La gestione di un appartamento ad uso turistico comporta un grosso impegno in termini di tempo (accoglienza, pulizie, gestione dei portali di prenotazione, ecc.). Senza dimenticare i numerosi adempimenti burocratici come ad esempio la tassa di soggiorno e la comunicazione alla Pubblica Sicurezza.
    Inoltre un errore nella determinazione dei prezzi potrebbe portare ad una redditività decisamente inferiore a quanto auspicato. É quindi necessario stabilire se si hanno il tempo e le competenze necessarie o se è preferibile affidare l’incarico ad un’agenzia specializzata.